Aloe Arborescens - La pianta della salute

Dal 2017 si e' iniziato un percorso affascinante su quella che e' una vera e propria pianta della salute, l' Aloe, nelle specie Aloe Arborescens ed Aloe vera.

L' Aloe Arborescens, 

assunta secondo l'antica ricetta di Padre Romano Zago, 

è un'efficace rimedio terapeutico.


Nota importante: la pianta deve essere adulta cioè aver raggiunto i 5 anni di età e comunque essere andata a fiore, solo così avremo una concentrazione massima dei componenti contenuti.

La ricchezza di elementi permette all'Aloe Arborescens di avere proprietà antivirale, antinvecchiamento, antinfiammatoria, antibatterica, antibiotica, cicatrizzante, antidolorifica, antitumorale e radioprotettiva, come pure svolge un'azione purificante e nutritiva

La RICETTA prevede: 

350 grammi di aloe arborescens (naturale, ovvero non trattata con agenti chimici)
500 grammi di miele biologico (ottimo il miele d'acacia)
6 cucchiai di grappa o distillato (ideale monovitigno)


PREPARAZIONE:

Pulire la superficie delle foglie con un panno umido, togliere le spine dai bordi delle foglie e la parte finale (2/3 cm c.a.)
Senza togliere la buccia, tagliare a pezzi le foglie e metterle nel frullatore insieme al miele e al distillato. Frullare bene.
Il preparato è pronto per essere utilizzato.
Importante: non filtrare né cuocere.
Il frullato ottenuto va conservato in frigorifero ben sigillato.

DOSI CONSIGLIATE:

Assumere un cucchiaio da tavola circa 20 minuti prima dei tre pasti principali (colazione, pranzo e cena)
Se questo non fosse possibile in quanto ci si trova fuori casa durante la giornata, è necessario assumerlo almeno due volte.
Importante: mescolare bene il frullato prima dell'assunzione.

Grazie alle sue straordinarie proprietà , svolge un'azione antisettica e disintossicante del sistema gastro-enterico, favorisce il sistema immunitario, aiuta a controllare i livelli di colesterolo, trigliceridi e glucosio del sangue, migliora la qualità della pelle, delle unghie e dei capelli.


COMPOSIZIONE E PROPRIETÀ
Tra i numerosi componenti di cui è ricca la pianta, meritano risalto:
  • Antrachinoni: composti che hanno azione analgesica, antimicrobica, lassativa; favoriscono l'assorbimento delle sostanze nel tratto intestinale.Sotto la scorza dell'aloe ha un ruolo determinante la presenza di aloina A, una glicoproteina con caratteristiche antinfiammatorie e inibitorie della crescita delle cellule tumorali
  • Amminoacidi essenziali: le analisi eseguite sulla pianta hanno rilevato la presenza di almeno venti amminoacidi. Essi costituiscono un vero e proprio "alfabeto" delle proteine e sono fondamentali per il metabolismo umano attraverso una serie di reazioni che avvengono prevalentemente nel fegato
  • Vitamine: tra le vitamine sono presenti innanzitutto le vitamine A - C - E che agiscono come antiossidanti, proteggono cioè dall'azione dei radicali liberi. La pianta è ricca anche di vitamina B, importante regolatore del metabolismo e della rigenerazione dei globuli rossi
  • Fosfolipidi: sono essenziali per la regolazione del metabolismo e per un buon funzionamento delle membrane cellulare, ciò vuol dire elasticità dei vasi sanguigni, migliori reazioni metaboliche e di conseguenza miglior salute
  • Minerali: l'aloe contiene più di venti sali minerali essenziali per l'organismo, tra i quali: 
    • calcio - determinante per la formazione ossea e per le funzioni muscolari e cardiache
    • cromo - presente in piccole tracce rileva la quantità degli zuccheri nel sangue favorendo la produzione di insulina
    • fosforo - aiuta la crescita ossea associato al calcio
    • ferro - componente essenziale dell'emoglobina, la proteina del sangue che ha il compito di trasportare ossigeno ai tessuti
    • manganese - necessario per un corretto sviluppo delle ossa, essenziale per il normale funzionamento del cervello. Ha un elevato potere antiossidante
    • magnesio - essenziale per tutti i processi biochimici, protegge le cellule dai radicali quindi ha funzioni anti-invecchiamento
    • potassio - importate per la crescita, per la funzionalità muscolare e il mantenimento del corretto PH nei liquidi del corpo
    • sodio - mantiene in buona attività le funzioni del sistema nervoso e cardiaco, regola l'equilibrio idrico
    • zinco - stimola l'attività delle proteine della cicatrizzazione 
  • Mono e polisaccaridi: sono zuccheri contenuti nella polpa della pianta. Tra i monosaccaridi sono presenti mannosio e glucosio che forniscono energia all'organismo. Tra i polisaccaridi si trova cellulosa, acido uronico e soprattutto l'acemannano che ha proprietà germicide e battericide stimolando il sistema immunitario e gastrointestinale. Proprio questo immunostimolatore ha, secondo molti studiosi, un'influenza benefica su malattie come diabete, colesterolo e arteriosclerosi
  • Enzimi: agli enzimi è affidato il compito di favorire le reazioni biochimiche dell'organismo
  • Acido salicilico: ha molteplici funzioni che vanno dall'azione antinfiammatoria ad una funzione protettiva del cuore
  • Lignine e saponine: la lignina è importante per il suo apporto di fibre mentre le saponine hanno spiccate proprietà emolitiche, purificanti e antisettiche.




Una pianta che chiede poco ma dona tantissimo.

ALOE VERA

L'Aloe vera, con il suo gel applicato localmente, è efficace nella guarigione di lesioni cutanee come tagli o bruciature perchè favorisce la cicatrizzazione.
Ottimo anche in caso di scottature solari, punture di insetti ed è utile per preparare la pelle a trattamenti con ultrasuoni e raggi x.
Si hanno grandi riscontri da chi utilizza il gel per curare psoriasi, eczemi e dermatiti.
Non secondario è notare la bellezza della pelle che risulta più luminosa ed elastica.

Un'immagine delle due varietà, bellissime anche dal punto di vista ornamentale, facili da gestire, robuste e resistenti ai parassiti.


Ascolta Padre Romano Zago...

...e per saperne di più, è consigliata questa lettura